Opinionated About Dining, ecco la top 100 Classical & Heritage

L’Hotel de Ville a Cressier è il miglior ristorante nella categoria Classical & Heritage per i gourmet del sito OAD. Il Dal Pescatore si conferma primo tra gli italiani.

E’ il ristorante Hotel de Ville Cressier, intitolato alla memoria di Benoit Violier e oggi guidato dallo chef svizzero Frank Giovannini il primo della lista dei Top 100 Classical & Heritage Restaurants 2017. La classifica viene stilata annualmente dai redattori del blog OAD (Opinionated About Dining) in base alle valutazioni espresse dai gourmet di tutto il mondo che condividono nelle pagine del blog le valutazioni delle loro esperienze gastronomiche. La particolarità di questa classifica consiste nel fatto che gli utenti per poter scrivere i loro commenti sul blog devono prima di tutto dimostrare di essere effettivamente stati a pranzo o a cena nel ristorante recensito e inoltre il loro voto viene “pesato” in base al numero di recensioni fornite. Inoltre, diversamente da quanto accade in portali come TripAdvisor le valutazioni espresse in questo blog devono sempre essere motivate. Questo significa che a contribuire con maggiore frequenza sono veri e propri appassionati di alta cucina che frequentano d’abitudine ristoranti stellati. Per la classifica 2017 non si conoscono ancora i dati definitivi ma per avere un metro di paragone basti pensare che la classifica dello scorso anno fu il risultato delle valutazioni espresse da 160mila recensioni scritte da oltre 4500 utenti registrati.

Questa classifica vuole premiare in particolare quei ristoranti che hanno fatto della classicità e della continuità il loro punto di forza.  Al secondo posto della lista troviamo il ristorante Régis et Jacques Marcon di Saint-Bonnet-le-Froid, Francia e al terzo il Troisgros di Michel e César Troisgros a Ouches, sempre in Francia. La cucina francese è la vera e propria padrona incontrastata di questa classifica dato che le prime otto posizioni  sono saldamente in mano a ristoranti che propongono appunto cucina francese in versione classica o contemporanea. Proprio all’ottavo posto troviamo il primo ristorante Le Soste  (Le Louis XV di Alain Ducasse  e Dominique Lory  a Montecarlo). Il primo ristorante italiano in classifica è il Dal Pescatore Santini della famiglia Santini a Runate (Mantova) che precede (al numero 25) il Da Vittorio della famiglia Cerea a Brusaporto (Bergamo); La Pergola dell’Hotel Rome Cavalieri di Heinz Beck a Roma (posizione n. 33); Al Sorriso di Luisa e Angelo Valazza a Soriso (Novara); Il Luogo di Aimo e Nadia a Milano, la creatura di Aimo e Nadia Moroni oggi sapientemente guidato da  Fabio Pisani e Alessandro Negrini (numero 41); l’Enoteca Pinchiorri di Giorgio Pinchiorri e Annie Feolde a Firenze (numero 43); il Don Alfonso 1890 della famiglia Iaccarino a Sant’Agata Sui Due Golfi (Napoli); l’Antica Corte Pallavicina dei fratelli Spigaroli a Polesine Parmense (Parma) (63); L’Antica Corona Reale di Gian Piero Vivalda a Cervere (Cuneo) (64); la Trattoria della Posta di Gianfranco Massolino a Monforte d’Alba (90); la Ciau del Tornavento di Maurilio Garola a Treiso (Cuneo) (91); Romano di Franca Cecchi e Romano Franceschini a Viareggio (94); Vissani di Luca e Gianfranco Vissani ai Baschi (Terni) (98) e infine Lorenzo di Gioacchino Pontrelli a Forte dei Marmi (100).

Nelle posizioni tra 100 e 200 troviamo altri ristoranti nostri associati. Da Caino (chef Valeria Piccini, n. 103); Arnolfo (chef Gaetano Trovato, n. 109); Casa Perbellini di Giancarlo Perbellini (113); Osteria del Pomiroeu di Giancarlo Morelli (122); Miramonti L’Altro di Philippe Leveillé (131); La Trota di Sandro e Maurilio Serva (156); la Taverna del Capitano di Alfonso Caputo (164); Il Desco di Elia e Matteo  Rizzo (165); Antica Osteria Cera  della famiglia  Cera (168); Quattro Passi di Antonio Mellino (170); Sadler di Claudio Sadler (181); Il Cascinalenuovo di Walter Ferretto (183). Nel complesso con 43 ristoranti nei primi 200 l’Italia è il secondo paese più rappresentato dopo la francia (66)  e prima di Spagna (26), Gran Bretagna (25), Germania (13) e Svizzera (7).



pubblicato il 21/04/2017

condividi

Associazione Le Soste
Via Duca degli Abruzzi n. 7/A
20871 Vimercate (MB)
Tel. 039 6080661 - Fax 039 6081526
P. IVA 02408840961
info@lesoste.it | privacy policy